CONTRO SFRUTTAMENTO E PRECARIETÀ, ANCORA IN PIAZZA A DENUNCIARE I RITARDI NELLA STABILIZZAZIONE LSU.

#nonunpassoindietro

Napoli -

Martedì 20 u.s., nell’ambito del presidio organizzato a sostegno della vertenza LSU, l’Unione Sindacale di Base ha incontrato nella sede nazionale dell’ANCI, a Roma, il Segretario Generale e il Vice Presidente Di Primio per chiedere l’intervento autorevole e deciso di tale Associazione nei confronti delle Istituzioni nazionali, al fine di definire in via ultimativa un percorso condiviso e certo per la stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili.

La nota a firma del Presidente dell’Anci Campania, nelle settimane scorse, sebbene condivisibile per l’impulso e i rilievi sollevati, coglie solo alcune delle criticità che questa O. Sindacale ha più volte rappresentato ai tavoli, mentre forte ed evidente appare la necessità indifferibile di un’azione sinergica e risolutiva della problematica LSU tra tutte le parti istituzionali interessate.

A tal proposito, la mobilitazione di Martedì scorso dei lavoratori e delle lavoratrici LSU indirizzata all’Anci, segna un passaggio importante in questa direzione, conseguendo l’impegno dell’Associazione a richiedere subito l’ attivazione di un tavolo ad hoc presso il Ministero della Funzione Pubblica, anche in funzione dell’accelerazione della stesura dell’emanando DPCM.

 

 

Confederazione Regionale USB Campania