NAPOLI CACCIA GLI AMBULANTI: CARO SINDACO, LEI C’ENTRA QUALCOSA?

Napoli -

Egregio Sindaco De Magistris, a Napoli tira brutta aria da settimane perché ormai è caccia aperta ai venditori ambulanti. La notizia dello sgombero dello storico mercatino multietnico degli ambulanti di via Bologna, dopo 25 anni di attività, ne è ulteriore, grave conferma e rappresenta un'involuzione per la città e la sua storia.

È vero che lo sgombero è stato deciso dalla IV Municipalità, ma a questo punto ci chiediamo: chi comanda veramente a Napoli? Perché i cambiamenti e le rivoluzioni tanto declamati restano mere esercitazioni verbali se poi non vengono accompagnati da azioni conseguenti.

Oggi i venditori ambulanti, insieme a chi si è schierato al loro fianco, hanno capito una cosa. Cioè che hanno vinto i portatori di grandi interessi, come dimostrano le dichiarazioni del presidente della IV Municipalità: il mercatino di via Bologna andava sgomberato perché Grandi Stazioni deve costruire un parcheggio…

Caro Sindaco venga a dirci il contrario. Venga a dirlo soprattutto in un ambito assembleare popolare con gli ambulanti. Venga a dirlo anche a nome dell'Anci (Associazione Nazionale Comuni italiani) di cui lei è responsabile per la sicurezza, cioè la stessa associazione promotrice della legge Minniti sul cosiddetto "decoro urbano".

Federazione Regionale USB Campania