SCIOPERO ANM: ADESIONE ALTISSIMA, STAZIONI CHIUSE E RESSA ALLE FERMATE DEI BUS.

Napoli -

La massiccia adesione dei lavoratori allo sciopero di 24 ore proclamato dalla USB per domenica 27 agosto ha fatto registrare la chiusura della metropolitana linea 1, delle tre funicolari cittadine e delle scale mobili al Vomero. Il trasporto di superficie ha registrato una contrazione, nella prima parte della giornata, di circa il 50% del servizio programmato, dato che a conclusione della fascia di garanzia serale ha raggiunto l’ 80% di adesione.

La non completa adesione dei conducenti allo sciopero è da addebitare alla paura di ritorsioni (concessioni cambi turno, straordinario e ferie ) e al clima di pressione che l’azienda e i sindacati complici esercitano sui propri dipendenti al fine di continuare a mantenere inalterato il proprio potere nella gestione del personale e i propri privilegi economici. Situazione che continuiamo a denunciare da mesi alle amministrazioni e autorità competenti senza che alcun intervento sia stato finora effettuato.

L’amministrazione comunale e il Sindaco di Napoli hanno il dovere di ascoltare i lavoratori e rimuovere dal proprio incarico dirigenti e funzionari che hanno portato l’ANM al fallimento. E’ inaccettabile che si continuino ad erogare soldi pubblici per garantire stipendi d’oro e superminimi ad un management incapace di offrire un servizio di linea adeguato, efficiente ed efficace ai cittadini napoletani e dell’intera area metropolitana in linea con gli standard nazionali ed europei.

Continueremo a lottare per impedire la svendita dell'ANM e per garantire l'esistenza del Trasporto Pubblico. Rilanciamo la Vertenza per costruire un unica Azienda del Trasporto e sollecitiamo l'amministrazione comunale a tenere fede al suo programma elettorale.

 

Confederazione Regionale USB Campania