USB: NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DEL TPL, L'ANM E' DEI CITTADINI!

Napoli -

COMUNICATO STAMPA

"A fronte di una generale sfiducia nei confronti della politica, istituzioni e sindacati registriamo una buona adesione da parte della categoria. Chiusa la Circumflegrea e forti ritardi sulla Cumana. La funicolare centrale di ANM sta effettuando solo dirette mentre la funicolare di Montesanto effettua corse ogni 15 minuti, i bus lentamente stanno rientrando ai depositi, si registra un'adesione del 50%. Chiusi gli ascensori di Acton e Ventaglieri. L'adesione in CTP è al 20%. Buona anche l'adesione dei dipendenti dell'ATC di Capri. Come USB restiamo convinti che l'esercizio del diritto di sciopero, al netto delle tifoserie sindacali, è l'unica arma di lotta contro le misure "lacrime e sangue" contenute nel piano di risanamento, compresa la privatizzazione e lo spacchettamento dell'azienda. L'ANM deve rimanere pubblica, non accetteremo supinamente l'andamento degli eventi e chiamiamo i lavoratori alla mobilitazione, il trasporto pubblico è un bene comune".

per Coordinamento ANM Napoli
Adolfo Vallini