16 BRACCIANTI MORTI IN 3 GIORNI, E' UNA STRAGE!

Oggi una manifestazione contro il caporalato, contro lo sfruttamento dei contratti truffa, per la sicurezza e la dignità sul lavoro

Napoli -

16 morti in 3 giorni, una carneficina consumatasi su una strada statale e su una strada provinciale della Puglia . A perdere la vita nei due terribili incidenti stradali 16 giovanissimi braccianti africani. Oggi i loro compagni sono scesi in strada con un grande corteo, partito dal ghetto di San Severo, arrivato fino a Foggia. Il corteo di protesta dei berretti rossi organizzato dall'Unione sindacale di base (Usb), preceduto da un minuto di silenzio è stato dedicato al ricordo dei lavoratori deceduti e a tutte le persone che muoiono sul lavoro in qualsiasi settore e di qualsiasi nazionalità.

Una manifestazione “ senza se e senza ma” contro il caporalato, contro lo sfruttamento dei contratti truffa. Una manifestazione promossa per rivendicare una normativa che tuteli tutti i lavoratori agricoli e i braccianti stagionali, per rivendicare il diritto di tutti a condizioni di lavoro dignitose e garantiste della sicurezza e del giusto compenso

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati