ASL NA 1: IL MALGOVERNO NON SI FERMA!!

Mentre i piani di rientro Regionali e Nazionali riducono presidi ospedalieri, distretti, personale, posti letto e fondi;

Napoli -

ASL NA 1:  IL MALGOVERNO NON SI FERMA!!

  • alti dirigenti in galera per aver intascato tangenti;
  • fondi per 30 milioni di Euro pignorati dal Banco di Napoli;
  • avviato dalla Regione la procedura per la decadenza del D.G.;
  • negli ospedali manca la carta per asciugare le mani;
  • i tempi d’attesa si allungano sempre di più;
  • i livelli di qualità assistenziale, decadono sempre di più;
  • aumenta il turismo sanitario verso il privato e in altre Regioni;
  • aumentano gli ammalati sulle barelle;
  • aumenta l’attività a pagamento interna alle strutture pubbliche;

TUTTO QUESTO MENTRE

I piani di rientro Regionali e Nazionali riducono presidi ospedalieri, distretti, personale, posti letto e fondi;

All’interno delle strutture sanitarie pubbliche, si continua a chiudere alle  14.00, camere operatorie, ambulatori, laboratori di analisi, radiologie;

Si continua ad utilizzare solo la metà degli spazi, perché l’altra metà o è ancora cantiere o è utilizzata per scopi diversi ed impropri;

TUTTO QUESTO MENTRE

All’interno delle strutture sanitarie pubbliche, nonostante il disastro gestionale e funzionale, D.G. ed OO.SS. concertative, continuano a chiudere accordi, utili solo a mantenere buoni e zitti i sindacati, come quello sulle posizioni organizzative, che trasformerà 500 dipendenti in altrettanti “kapò”, con uno sperpero di risorse che potrebbero essere utilizzate per sopperire alla carenza di personale, materiale e strutture, utili ad assicurare una migliore assistenza ai cittadini e migliori condizioni lavorative agli operatori.

           RdB CU Campania

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati