ASL SA1 I LAVORATORI DICONO BASTA!

Occupata per diverse ore, dai dipendenti, la Direzione Generale dell’ASL SA1

Il Prefetto, preso atto dello stato di agitazione, convoca la RdB CUB per il 16 dicembre

 

Napoli -

 

Occupata il 10 dicembre per diverse ore, dai dipendenti, la Direzione Generale dell’ASL SA1

Il prefetto convoca la RdB CUB per il 16 dicembre

 

A seguito del mancato pagamento delle  competenze accessorie del mese di Ottobre sulla busta paga di dicembre, i lavoratori dell’ASL  SA 1 unitamente ai delegati Sindacali RSU della RdB CUB hanno occupato pacificamente la Direzione Generale dell’ ASL SA 1 proclamando lo stato di agitazione con la richiesta al Prefetto di Salerno di convocare le parti per ricercare la ricomposizione del conflitto e garantire ai lavoratori il diritto sacrosanto di vedersi pagate le prestazioni rese nel mese di ottobre senza subire alcuna umiliazione in ordine alla propria condizione di lavoratori salariati.

La scrivente Organizzazione Sindacale denuncia all’opinione pubblica l’ennesimo episodio vergognoso in danno dei lavoratori. Una gestione fallimentare delle risorse pubbliche non può essere scaricata sempre sui più deboli: i lavoratori del comparto ed i cittadini che anche loro in questi giorni stanno pagando di tasca propria le prestazioni a causa della devastante crisi economica della Sanità.

Una delegazione dei lavoratori con i rappresentanti sindacali della RdB CUB ha avuto un incontro, a fine occupazione, con <personname productid="la Direzione Generale" w:st="on">la Direzione Generale</personname> durante il quale sono state affrontate e discusse alcune delle criticità emerse nella vertenza e principalmente è stata avanzata la richiesta di ottenere il pagamento della vacanza contrattuale per l’intero anno 2008.

 

 

il Prefetto, riceverà la RdB CUB il 16 dicembre alle ore 10

Salerno, 9 dicembre 2008           

                                                                      

                        Al Prefetto di Salerno

                                                                       Al Direttore Generale ASL SA 1

                                                                       Al Presidente RSU dell’ASL SA 1

                                                                       A tutti i Lavoratori dell’ASL SA 1

                                                                                                                      LORO SEDI

                                                                                 

Oggetto: proclamazione stato di agitazione e attivazione procedura di raffreddamento del conflitto ai sensi della legge 146 del 1990.

 

            La scrivente Organizzazione Sindacale premette che in data 5.12.2008 si è incontrata con la Direzione Amministrativa dell’ASL SA 1 per chiedere chiarimenti sulla nota prot. n. 26517 del 4.12.2008 a firma del Direttore Generale.

La predetta nota riscontra negativamente una serie di richieste avanzate dalla RSU riunitasi il 21.11.2008 e che, ad ogni buon fine, si allega alla presente comunicazione.

In detta nota, quella che appare più sconcertante, per la scrivente sigla sindacale, è la risposta che viene data in merito alla corresponsione delle competenze accessorie sulla busta paga del mese di dicembre.  Praticamente viene anticipato ai lavoratori che non riceveranno sulla busta paga di dicembre né il pagamento del lavoro straordinario né le indennità accessorie relative al mese di ottobre.

Tale inopportuna e scellerata scelta ha costretto la scrivente Organizzazione sindacale a chiedere giorno 5.12.2008 un incontro urgente al Direttore Generale per tentare di sbloccare il pagamento delle richiamate competenze accessorie.

L’incontro ha avuto l’esito di rinviare a mercoledì 10.12.2008 la risposta finale: la Direzione Generale ha sostenuto che non avendo in cassa i fondi per pagare dette competenze, avrebbe chiesto una anticipazione al proprio tesoriere.

Tale notizia ha ulteriormente messo in agitazione i dipendenti del comparto in quanto si è venuti a conoscenza che per la dirigenza medica sono stati messe in pagamento e liquidate migliaia di ore di lavoro straordinario, inoltre non sono mai cessate le politiche clientelari della stessa direzione generale con rinnovo di sprechi, di consulenze e incarichi legali che hanno dissanguato le stesse casse aziendali. Come mai che solo per i lavoratori del comparto sono finiti i soldi?

LA CRISI NON LA VOGLIAMO PAGARE NOI? 

Pertanto la scrivente Organizzazione Sindacale unitamente ai propri iscritti e ai lavoratori dell’ASL SA 1, non ritenendo sufficiente la motivazione dell’eventuale mancato pagamento ai lavoratori del comparto, inasprisce la vertenza con l’attivazione della procedura di raffreddamento del conflitto, come previsto dalla normativa vigente (legge 146 del 1990).

Si porta a conoscenza di S.E. il Prefetto di Salerno che mercoledì mattina alle ore 11,00 si terrà un sit-in di protesta sotto gli uffici della Direzione Generale in via F. Ricco a Nocera Inferiore al fine di ottenere il pagamento delle succitate competenze accessorie.

Per tutto quanto esposto la scrivente Organizzazione Sindacale, preoccupata anche per motivi di ordine pubblico in quanto le festività natalizie poco si conciliano con una diminuzione delle risorse economiche a disposizione dei lavoratori vista già la grave crisi finanziaria che ci attanaglia, CHIEDE a S. E. il Prefetto di Salerno il raffreddamento del conflitto ai sensi della Legge 146/90 e sollecita a tal proposito un incontro urgente con codesta Amministrazione per ricercare una composizione delle su esposte problematiche.

            Nell’attesa si porgono distinti saluti.

Il Segretario Provinciale RdB CUB Sanità

                 - dr. Vito Storniello -                   

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati