EMERGENZA RIFIUTI IN CAMPANIA, QUALI SOLUZIONI?

LA CUB E LA RETE CAMPANA "SALUTE E AMBIENTE" INCONTRANO, A ROMA, IL MINISTRO PECORARO SCANIO.

Napoli -

Emergenza Rifiuti a Napoli

La CUB e la Rete Campana salute e ambiente incontrano, a Roma,

 il Ministro Pecoraro Scanio

 Durante la manifestazione, dell'11 gennaio,sotto le finestre del Ministro dell’Ambiente On. Pecoraro Scanio, promossa dalla CUB e da altre realtà di lotta della Campania, e a cui hanno partecipato oltre150 lavoratori e cittadini provenienti con pullman da Napoli, Benevento e Salerno, si è svolto un incontro con il Ministro Pecoraro Scanio.


L'ampia delegazione, composta oltre ai responsabili della CUB, anche dai rappresentanti delle comunità e comitati della rete Campania salute ed ambiente, dallo SLAI Cobas ambiente di Acerra e da esponenti di numerosi comitati, dopo ampia discussione, durata oltre 2 ore, esprime moderata soddisfazione per quanto attiene gli impegni assunti dal Ministro Pecoraro sul tema della raccolta differenziata.

In particolare l'impegno a procedere, in tempi brevi, alla raccolta differenziata porta a porta nella citta' di Napoli e in tutta la Campania, garantendo i diritti acquisiti della titolarità pubblica nel rapporto lavorativo dei 2300 lavoratori dei Consorzi di Bacino, va nella direzione delle rivendicazioni dei movimenti , dei comitati, dei sindacati di base e delle reti in difesa della salute e dell'ambiente.

Il ministro si e' impegnato altresì a fare quanto in suo potere affinche' i precari del progetto ISOLA possano essere impegnati nella raccolta differenziata, dando la propria disponibilita' a lavorare  a tale obbiettivo insieme agli enti locali.

La delegazione Campana ha ribadito la contrarietà assoluta alle soluzioni prospettate dal Governo di riapertura delle discariche e di realizzazione dei termovalorizzatori ed ha ribadito la volontà di continuare la battaglia al fianco delle comunità di Pianura, di Acerra e di tutte quelle che rivendicano il diritto alla salute e alla tutela dell'ambiente.

 

Relazione sull’incontro dell'11 gennaio

Il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Alfonso Pecoraro Scanio ha incontrato una delegazione della CUB (Confederazione Unitaria di Base) della Rete Campania Salute Ambiente, i Rappresentanti dello Slai Cobas Ambiente - Acerra, e dei corsisti del progetto Isola, protagonisti di una manifestazione davanti alla sede del Ministero dell’Ambiente questa mattina. All’incontro hanno preso parte anche il Sottosegretario all’Economia Paolo Cento ed il deputato Francesco Caruso.

L’incontro, al quale era presente anche il Capo di Gabinetto del Ministero dell’Ambiente Giancarlo Viglione, ha avuto come oggetto l’emergenza rifiuti in Campania ed il piano per la raccolta differenziata nella città di Napoli.

Il Ministro Pecoraro Scanio ha spiegato come, su richiesta del Comune di Napoli, il Ministero abbia già attivato un Tavolo tecnico tra tutti i soggetti interessati per arrivare entro due settimane ad un Accordo di Programma per un fortissimo potenziamento della raccolta differenziata nella città di Napoli, anche attraverso la realizzazione degli impianti necessari e l’impegno del Ministero dell’Ambiente nell’individuazione di risorse economiche aggiuntive a quelle degli enti interessati.

Come emerso da ben due documenti ufficiali, la relazione della Commissione Iucci sulla raccolta differenziata ed il Rapporto sulle migliori tecnologie nella gestione e nello smaltimento dei rifiuti presentato lo scorso aprile dallo stesso ministro Pecoraro Scanio e dal ministro per l’Innovazione Luigi Nicolais, la raccolta porta a porta risulta essere la soluzione più efficace. Inoltre, attraverso il massimo impegno sulla raccolta differenziata, si potrà avere il minor uso possibile delle altre soluzioni impiantistiche finali.

Il Ministro ha poi confermato di aver già messo a disposizione, sempre su richiesta del Comune di Napoli, circa 20 milioni di euro, per la bonifica a Pianura, a prescindere dall’utilizzo che verrà effettuato di quell’area, e ribadito la necessità che sul sito di Pianura siano fatte tutte le verifiche ed i carotaggi necessari per salvaguardare la salute dei cittadini.

Infine, al tavolo tecnico, già convocato al Ministero del Lavoro, il Ministero dell’Ambiente ribadirà che nel superamento dei consorzi previsto dall’ordinanza della Presidenza del Consiglio siano tutelati i diritti di tutti i lavoratori onesti.

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati