ENTE PARCO DEL CILENTO, BASTA CON L'IMMOBILISMO

LA USB PRESENTA L’IPOTESI DI CONTRATTO INTEGRATIVO

Salerno -

Dopo vari rinvii degli incontri sindacali con RSU, RSA e rappresentanti dei sindacati provinciali di CGIL, CISL e UIL, l’USB -Unione Sindacale di Base- di Salerno aveva proposto la data del 30 ottobre per una riunione, presso la sede dell’Ente Parco, al fine di definire l’ipotesi di contratto integrativo dell’Ente, visto che l’Amministrazione aveva richiesto una proposta entro il mese di ottobre.

Si sottolinea che l’ultimo contratto integrativo per i dipendenti risale al periodo 1998-2001.

La riunione all’Ente Parco, sollecitata da questa O.S. con l’apertura di una vera e propria vertenza, ha avuto esito negativo e, l’USB, con la presentazione dell’ipotesi contrattuale consegnata personalmente al direttore, prof. Angelo De Vita, da parte di un rappresentante nazionale USB, al fine di  onorare gli impegni concordati al tavolo di trattativa, già aperto ormai da troppo tempo, ha dato una risposta concreta alle richieste provenienti dai lavoratori dell’Ente.

Contestualmente all’ipotesi contrattuale  il rappresentante USB ha richiesto un incontro urgente con la Direzione per la definizione del contratto, tenendo presente il complicato iter successivo all’accordo.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati