I LAVORATORI OCCUPANO LA SEDE DELLA TIRRENIA

SI APRE UNA NUOVA FASE DELLA MOBILITAZIONE DEI LAVORATORI DEL GRUPPO TIRRENIA PER IMPEDIRNE LO SMANTELLAMENTO

Napoli -

Nella mattinata del 9 novembre,  appena appresa la notizia che la direzione della Tirrenia farà scattare un ciclo di cassa integrazione,  i delegati dell’USB e della CGIL hanno occupato la stanza del Commissario Straordinario nell’edifico della sede centrale della compagnia di navigazione al Rione Sirignano a Napoli. Si apre – dunque – una nuova fase della mobilitazione dei lavoratori del gruppo Tirrenia per impedire lo smantellamento di questa importante azienda e per evitare che i costi economici e sociali di questa crisi siano scaricati sulle pelle dei dipendenti.

L’USB settore privato è impegnata fortemente in questa significativa vertenza.

 

Unione Sindacale di Base – settore privato

Federazione regionale USB della CAMPANIA

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati