IL 13 MAGGIO SCIOPERO E GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE DEGLI EX-LSU ATA

INVITO A TUTTI I CANDIDATI A SINDACO PRESSO LA LIBRERIA INTRAMOENIA , IL 12 MAGGIO ORE 11, PER DISCUTERE DELLA PROBLEMATICA CHE INTERESSA GLI EX LSU SCUOLA

Napoli -

Siamo all’ennesima dimostrazione di quanto poco si tengano in considerazione i lavoratori ex LSU e le loro famiglie!

Infatti si stanno tenendo INDEGNAMENTE i lavoratori con il fiato sospeso in attesa di notizie sulle sorti della Direttiva 103 a firma del Ministro Gelmini, ventilando che l’eventuale bocciatura della direttiva da parte della Corte dei Conti possa di per se significare una speranza per i lavoratori, poiché potrebbe aprire le porte a una eventuale proroga dell’attuale appalto fino a dicembre…come se questa fosse di per sè garanzia di scampato pericolo. Scampato pericolo per chi? Tutti gli incontri ufficiali o ufficiosi finora tenutisi, direttiva o no, continuano purtroppo a parlare di tagli delle risorse che significheranno comunque, proroga o no, tagli di salari e di posti di lavoro.

I LAVORATORI DEVONO CHIEDERE IL RISPETTO DELLA PROPRIA DIGNITA’!

Al danno poi si aggiunge la beffa dei sindacati concertativi, che continuano a proporre iniziative di mobilitazione che spesso sono “sponsorizzate” dalle stesse aziende che elargiscono permessi retribuiti e spingono ad aderire agli scioperi e alle manifestazioni indette da cigl,cisl e uil, fatte con il solo scopo di difendere l’appalto come priorità assoluta.

A noi pare chiaro che ottenere la proroga dell’appalto senza ottenere anche il ritiro dei tagli di risorse, è inevitabilmente un modo per difendere gli utili delle aziende a discapito degli interessi dei lavoratori.

Ci continuano a raccontare che i tagli sono inevitabili e che gli appalti (la presenza dei Consorzi) sono intoccabili mentre noi diciamo invece che è proprio il regime di appalto che è diventata la corda al collo dei lavoratori! Invece di parlare di garanzie per i lavoratori si parla di prevedere al massimo ammortizzatori sociali sui quali peraltro ancora nessuno ha dato garanzie e mentre il tempo inevitabilmente stringe senza vere e concrete prospettive.

BISOGNA PROTESTARE  PER OTTENERE CHE SI ADOTTINO LE SOLUZIONI CHE SALVAGUARDINO IN PRIMIS IL LAVORO E IL SERVIZIO AGLI EX LSU ATA

DOBBIAMO DIRE CHIARO E FORTE ALLA POLITICA CHE

NON CI FERMEREMO NELLA LOTTA

 se si adotteranno provvedimenti che non salvaguardino veramente i lavoratori ma solo gli equilibri tra le esigenze di bilancio del miur (che vuole scaricare i tagli di risorse sui servizi di pulizia) e quelle di mantenimento di una grossa fetta di mercato negli appalti pubblici per alcune aziende nel settore di pulizie.

GLI INTERESSI DEI LAVORATORI DEVONO ESSERE PRIORITARI!

IL 13 MAGGIO SCIOPERO e GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE DEGLI EX-LSU ATA: contattate le sedi e i delegati usb per confermare la vostra partecipazione bisogna chiedere che assunzioni dirette come personale ata e prepensionamenti siano l’oggetto dei prossimi tavoli interministeriali, la vera soluzione  per risparmiare e per ottimizzare il servizio,  senza bisogno di licenziamenti e tagli sui salari degli ex LSU.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati