IL 22 IN PIAZZA PER MANIFESTARE CONTRO LA CRIMINALIZZAZIONE DEI MOVIMENTI IN LOTTA PER I DIRITTI NEGATI

L’USB SI OPPONE CON DETERMINAZIONE AL TENTATIVO DELLE ISTITUZIONI DI CRIMINALIZZARE LE LOTTE INVECE DI CONFRONTARSI . SABATO 22 FEBBRAIO, ORE 15,30 PIAZZA GARIBALDI NAPOLI.

Napoli -

Le istituzioni non hanno risposte da dare ai cittadini che chiedono i diritti essenziali come il lavoro e la casa e trasformano le questioni sociali in questioni di ordine pubblico,

una pericolosa manovra antidemocratica e propedeutica alla instaurazione in forma moderna, di uno stato di polizia.

I 10 arresti domiciliari e i 25 obblighi di dimora per i disoccupati napoletani, il contestuale  arresto a Roma di 17 attivisti del movimento per la casa, tra cui 10 attivisti dell’USB, sono un segnale di debolezza istituzionale pericoloso che potrebbe evolversi in risoluzioni autoritarie imprevedibili per tutti i cittadini.

I movimenti dei disoccupati, quelli per la casa e quelli per la difesa dell’ambiente, non sono controllabili, perciò per poterli fermare vanno criminalizzati, arrestati, processati e condannati.

La verità e che si vuole processare e condannare il diritto di rivendicare quelli che sono diritti costituzionali, primari ed indisponibili, negati ad una gran parte di cittadini da troppo tempo.

Dunque un processo chiaramente politico, per sopperire alla incapacità di dare risposte ai problemi e per dare un segnale preciso a tutti i movimenti antagonisti e liberi, attraverso diverse procure e la Digos, impegnate a costruire teoremi, che altri movimenti di lotta antagonisti e liberi, in passato hanno già subito in questo paese.

IL REATO DI ESTORSIONE E’ESTENDIBILE A TUTTE LE CATEGORIE DI LAVORATORI CHE METTONO IN PIEDI FORME DI LOTTE PER GARANTIRE I LORO DIRITTI.

L’USB intende opporsi con forza e determinazione a questo tentativo da parte delle istituzioni di criminalizzare le lotte invece di confrontarsi e dare risposte ai reali ed essenziali problemi dei cittadini.

Un opposizione che vedrà l’organizzazione partecipe attivamente alla manifestazione di

Sabato 22 febbraio, ore 15,30 piazza Garibaldi Napoli.

Per la libertà dei compagni arrestati e per il diritto e la libertà di lottare per rivendicare i diritti negati.

 

 

Napoli, 20/02/14                                                     USB Federazione Regionale della Campania   

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati