IL COMUNE DI NAPOLI CONTINUA A PENALIZZARE I PROPRI DIPENDENTI

LA USB CHIEDE L'IMMEDIATA APERTURA DELLE TRATTATIVE SUL FONDO PER IL SALARIO ACCESSORIO

Napoli -

Ancora una volta l'amministrazione comunale ha trovato il modo per  regalare ai suoi dipendenti uno splendido inizio d'anno!

Se lo scorso anno  ci aveva stupiti con il taglio improvviso del salario accessorio, integrazione necessaria considerati gli stipendi da fame che si percepiscono tra blocchi delle progressioni orizzontali, mancati rinnovi contrattuali e pressione fiscale crescente, quest'anno, avendo ormai ben poco da tagliare, ci ha sorpresi con sprechi  e punizioni esemplari.

Ha approfittato delle sosta natalizia per:

piazzare con modalitá poco trasparenti e clientelari dirigenti a contratto,  perpetuando la pratica delle precedenti amministrazioni tanto criticate e facendo della trasparenza e della legalitá solo vuoti slogan elettorali;

assumere ancora staffisti svilendo le professionalità interne e  aumentando la spesa del personale per più di mezzo milione di euro l'anno.

Si continuano nel frattempo, ad usare risorse del bilancio comunale per pagare  ai dirigenti premi ed indennitá per gli obiettivi da questi raggiunti, premi tanto consistenti quanto ingiustificati, arbitrari ed ingiusti.
Quali sono stati gli obiettivi raggiunti in termini di miglioramenti di servizi resi ai cittadini ma soprattutto quali obiettivi si possono raggiungere senza il contributo di tutti quei dipendenti che ogni giorno ormai eroicamente si mettono al servizio di cittadini sempre più esasperati senza ricevere alcun compenso?

Fa rabbia notare ancora come, se da un lato si susseguono delibere per favorire una ristrettissima cerchia di favoritissimi dall' altro si dimostra ancora una volta di ricordarsi della stragrande maggioranza dei dipendenti solo quando c'é da tacciarli come fannulloni, minacciare sanzioni disciplinari o trasferirli coattamente senza se e senza ma.
         Si chiudono però gli occhi di fronte alle illegalitá e violazioni che si compiono ogni giorno verso tutti i dipendenti costretti a  svolgere le proprie funzioni in maniera mortificante senza mezzi, con sempre minori riconoscimenti e in ambienti e in condizioni in cui anche il rispetto delle più banali regole in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro sembra lontano anni luce.

Chiediamo l'immediata apertura delle trattative sul fondo per il salario accessorio convinti che sia necessario
  ridiscutere della ripartizione delle risorse al fine di garantire maggiore equitá e trasparenza;
  rivedere tutti quei criteri di attribuzione delle indennitá che di fatto ci dividono in dipendenti di serie b e serie a .

Napoli, 17/01/14                                           USB Coord. Aziendale Comune di Napoli

 

 

USB  Coordinamento aziendale comune di Napoli

Napoli, 17/01/14

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati