IL PEGGIOR SORDO E' CHI NON VUOL SENTIRE

MIGLIAIA DI DISOCCUPATI CASORIANI CHE DA ANNI HANNO PERSO IL LAVORO, OGGI VENGONO PRESI ULTERIORMENTE IN GIRO DALLA “POLITICA” IRRESPONSABILE CHE FA DELLA COSA PUBBLICA AFFARISMO, CLIENTELISMO E NEPOTISMO

Napoli -

Il peggior sordo e di chi non vuol sentire apposta. Si, le grida e i lamenti di migliaia di disoccupati casoriani che da anni hanno perso il lavoro, oggi vengono presi ulteriormente in giro dalla “politica” casoriana irresponsabile che fa della cosa pubblica affarismo, clientelismo e nepotismo, contro le regole governa e gestisce la città come una cosa personale, infischiandosene delle aspettative e delle speranze di un intera cittadinanza. Purtroppo la POLIS la CITTA’ a Casoria non esiste, prevalgono gli interessi di pochi contro una cittadinanza di circa centomila abitanti.

Stiamo portando avanti come tutti sanno la nostra vertenza generalizzata sul lavoro, iniziando a proporre strategie e proposte serie che possano risollevare le sorti di centinaia di famiglie  disoccupate casoriane.

Con il nostro ruolo portato avanti fin’ora, con grande determinazione e coraggio, abbiamo proposto sia all’Amministrazione Carfora oggi che all’Amministrazione Ferrara ieri, importanti questioni per creare opportunità di lavoro. Ma oggi invece le questioni più importanti sollevate, sono le nomine nepotiste dell’amministrazione e gli interessi sulla spartizione del territorio in primis in materia edilizia e in materia LL.PP.

Ieri sera, per chi legge, c’è stata una manifestazione di protesta del nostro Movimento di Lotta in via Principe di Piemonte presso lo studio notarile del Notaio Colella per impedire a quattordici consiglieri comunali sia di opposizione che quattro di maggioranza di dimettersi dalla carica di Consigliere Comunale per far cadere il governo cittadino, senza che quest’ultimi, abbiano minimamente pensato alle sorti della città.

Che con quell’atto facevano ricadere sulla città di nuovo un governo di commissari prefettizi, che negli ultimi cinque anni hanno governato, per le incapacità e per gli interessi della politica nostrana, quattro anni.

Tutto ciò ricade in maniera forte contro lo sviluppo sociale, economico ed occupazionale della città, noi come Movimento di Lotta per il Lavoro con l’amministrazione guidata dal sindaco Carfora abbiamo intrapreso sin dall’inizio un importante interlocuzione, primo con il protocollo d’intesa, votato all’unanimità da tutto il consiglio comunale, poi con le nostre proposte, come la piattaforma di un centro di riciclo per l a differenziata e il rilancio della società Casoria Ambiente e infine con il progetto Casoria bene Comune per la manutenzione delle scuole casoriane, dopo che ci siamo costituiti in cooperativa sociale.

Infatti, già con le precarie condizioni economiche abbiamo contribuito alle quote societarie per istituire anche a Casoria la cooperativa sociale, che in economia gestionale vorrà gestire la manutenzione ordinaria delle scuole della città.

Pertanto, già da diversi mesi si erano messi in moto tutte le fattibilità del progetto per dare a circa una trentina di disoccupati del nostro movimento la possibilità di rientrare nel tanto sospirato mondo del lavoro, a questo si aggiungeva la facoltà di presentare ulteriori progetti per rendere più vivibile la nostra città, togliendo dalle mani dei soliti “politici” la gestione clientelare dei posti di lavoro e dell’aggiudicazione delle gare di appalto agli amici degli amici.

Premesso che tutto ciò doveva comportare in tempi brevissimi la sottoscrizione del PIU Europa e il bando di partecipazione alle gare che insieme al progetto da noi proposto per il bene della città, doveva occupare decine e decine di disoccupati del territorio.

Con questa nostra azione di protesta NON VIOLENTA (lo vogliamo ribadire con forza), abbiamo voluto dire e ammonire i nostri politicanti che c’è bisogno di un grande senso di responsabilità, portando prioritariamente in Consiglio Comunale le questioni e i progetti da noi avanzati, infatti i soliti sciacalli (giornalisti e politici) hanno già messo in moto la macchina del fango buttando addosso alle centinaia di disoccupati del Movimento di Lotta per il Lavoro calunnie inventate sui presunti scontri in via Principe di Piemonte e scrupolosamente tacciandoci di essere gestiti dall’attuale maggioranza di governo.

Vogliamo far notare che i presunti violenti sono donne e uomini di questa città, sono i cittadini che voi vi ricordate soltanto alle scadenze della campagna elettorale e che puntualmente dimenticate il giorno dopo. Allora se avete quel minimo di dignità, responsabilmente TUTTI centro – destra e centro – sinistra, approvate il PIU EUROPA e il Progetto “CASORIA BENE COMUNE” per dare alle donne e gli uomini, alle famiglie disoccupate di questa città il diritto al lavoro che meritano.

Il Movimento di Lotta per il Lavoro Disoccupati di Casoria, facete capo all’USB Unione Sindacale di Base rivendica la propria autonomia di appartenenza sociale e di pensiero, fuori dalle logiche politiche dei “partiti”. Denunciando lo smantellamento dello stato sociale e dell’abbandono di migliaia di disoccupati che vivono il dramma del non lavoro.

La nostra lotta, sacrosanta, che stiamo portando avanti da oltre due anni è per rivendicare sviluppo e occupazione, che come tutti sanno, la “politica” sia nazionale che  livello locale sta bloccando attraverso l’attacco padronale e liberista, sviluppo e possibilità occupazionali.

Il Movimento di Lotta per il Lavoro di Casoria, forte della sua autonomia sta cercando di invertire la rotta in materia occupazionale proponendo e spingendo l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Carfora ad approvare i progetti propedeutici per lo sviluppo della nostra città che automaticamente creerà possibilità lavorative per i disoccupati di Casoria.

PIU EUROPA (25 Milioni di euro) in materia di edilizia infrastrutturale

CASORIA AMBIENTE (RILANCIO E GESTIONE DEL CICLO INTEGRATO DELLA DIFFERENZIATA)

PROGETTO “CASORIA BENE COMUNE” (MANUTENZIONE ORDINARIA DELLE SCUOLE COMUNALI E DEGLI UFFICI DI PERTINENZA COMUNALE)

La nostra Lotta non finirà semplicemente con la caduta di questo o di quel Sindaco, ma come abbiamo già dimostrato saremo la vostra spina nel fianco e impediremo qualsiasi vostro sporco affare ai danni dei disoccupati e dei cittadini casoriani.

MOVIMENTO DI LOTTA PER IL LAVORO USB DISOCCUPATI DI CASORIA

UNIONE SINDACALE DI BASE

VIA CARRIERA GRANDE,31 NAPOLI

L.GO SAN MAURO 69, CASORIA

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati