ITL Avellino: il giudice del lavoro dichiara illegittimo il procedimento disciplinare di Renato Pingue contro una delegata USB

Avellino -

Il Giudice Unico del Lavoro “accoglie il ricorso e per l’effetto dichiara l’illegittimità del Provvedimento Disciplinare di rimprovero scritto datata 26.01.2016 adottato dalla Direzione Territoriale del Lavoro di Avellino nei confronti della ricorrente…”

Questo un estratto della sentenza emessa in data 9 aprile 2019 dal Tribunale di Avellino, Sezione Lavoro e Previdenza, con la quale, si dichiara l’illegittimità del procedimento disciplinare adottato dall’allora direttore dell’ufficio, Renato Pingue, nei confronti della lavoratrice, ispettore tecnico, nostra delegata sindacale, accusata di avere “disatteso la programmazione” .

Il procedimento disciplinare, quindi, non viene dichiarato “nullo” per vizi procedurali ma illegittimo nel merito.

Questo è un altro tassello dell’annosa e nota vicenda legata alla gestione quantomeno personalistica ed autoritaria di alcuni uffici della Campania, contro cui l’USB si è opposta, anche attraverso segnalazioni ed esposti, in splendida solitudine.

La partita è sempre aperta, nell’assordante silenzio dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

 

Roma, 2 agosto 2019

USB/P.I. Coordinamento Nazionale Lavoro e P.S.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni