La protesta dei lavoratori ex-Montefibre di Acerra davanti alla Rai di Napoli

Napoli -

Questa mattina oltre cinquanta persone hanno manifestato davanti ai cancelli della sede della RAI Campania, in viale Marconi a Napoli. Lavoratori della ex Montefibre di Acerra, una fabbrica chiusa quasi 18 anni fa per dare spazio alla costruzione del termovalorizzatore di Acerra.

Una fabbrica che ha devastato il territorio e che causato decine di morti e malattie professionali a causa della vicinanza con amianto e con prodotti chimici altamente cancerogeni, e dal punto di vista della dignità perché ha tolto il lavoro a centinaia di lavoratori.

Oltre alle facili promesse mai mantenute, e a un risibile assegno annuo di 500 euro, i lavoratori attendono da tre anni la riapertura di un tavolo di confronto serio con le istituzioni regionali, e in particolare con l'assessore al Lavoro Antonio Marchiello.

La USB chiede che i lavoratori vengano riconvertiti e reinseriti nel mondo del lavoro al più presto. Intanto, stamattina abbiamo deciso di gridare forte all'opinione pubblica: “Noi esistiamo!”

 

USB Lavoro Privato Campania

 

18-5-2021

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati