NO ALLA CRIMINALIZZAZIONE DEL CONFLITTO SOCIALE

MARTEDI' 12 GENNAIO PRESIDIO AL TRIBUNALE DI NAPOLI

Napoli -

Martedì 12 gennaio 2010, presso il Tribunale di Napoli, sarà celebrato il Processo di Appello contro 9 attivisti dei movimenti sociali napoletani (tra cui alcuni aderenti all’RdB) i quali nell’autunno del 2005 organizzarono alcune significative iniziative di lotta contro il carovita.

 

Nell’ambito delle attività dell’allora Rete per il Reddito e i Diritti e di Comitati per la Quarta Settimana furono effettuate alcune mobilitazioni presso i centri commerciali della grande distribuzione (Carrefour e Ipercoop) dove furono raggiunti accordi con le direzioni che addivenirono alla stipula di prezzi politici per i generi di prima necessità e ad alcune donazioni di pasta e pelati.

 

A seguito di queste mobilitazioni di vera e propria contrattazione sociale la Magistratura inquisì 9 militanti con l’infamante accusa di estorsione. Nel corso del Processo di primo grado sono state commutate condanne di 3 anni e mezzo di carcere per ognuno dei militanti perseguiti (a fronte di una richiesta del Pubblico Ministero di oltre 6 anni di carcere) assieme ad alcune migliaia di Euro di sanzioni amministrative ed all’interdizione futura dai pubblici uffici.

 

Per Martedì 12 gennaio 2010 i movimenti di lotta di Napoli e provincia hanno indetto un Presidio, a partire dalle ore 9.30, presso la sede del Tribunale di Napoli (Centro Direzionale) per esprimere la solidarietà concreta verso gli attivisti processati e per ribadire la necessità di una grande battaglia politica e culturale tesa alla difesa delle agibilità democratiche, dei diritti sindacali e per la piena libertà di movimento.

 

 

La Federazione Campana delle Rappresentanze Sindacali di Base.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati