NOLA, LA SOCIETA' THE QUEEN SFUGGE AL CONFRONTO, USB: COMPORTAMENTO ARROGANTE ED IRRISPETTOSO DELLA LEGGE

Napoli -

Un comportamento irrispettoso e arrogante quello assunto questa mattina dalla “THE QUENN” Srl, società operante nell’ambito dell’appalto per la gestione dei servizi di pulizia e sanificazione dell’ASL Napoli 3 Sud, nel non prendere parte all’incontro convocato dalla Prefettura di Napoli finalizzato ad esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione di cui alla legge 146/90, teso ad evitare azioni di sciopero nel comparto Sanità con immaginabili ricadute sul servizio offerto ai cittadini.

Tale comportamento, avvelena un clima già abbastanza pesante e di forte tensione in cui si trovano ad operare i dipendenti della società in questione, derivato da continue violazioni delle norme contrattuali e perduranti ritardi nel pagamento delle spettanze lavorative. Fattispecie su cui sono state presentate le opportune denunce presso gli enti preposti.

Il Funzionario e il Dirigente Dr. De Stefano della Prefettura - staff affari economico-sociali e del lavoro – sono stati informati, altresì, della condotta antisindacale che la società THE QUEEN ha assunto nei confronti della USB, culminato nel licenziamento illegittimo di una delegata sindacale ed attraverso continue attività di rappresaglia nei confronti dei lavoratori associati. A fronte di ciò, l’organizzazione sindacale ha prontamente attivato il proprio ufficio legale a tutela e difesa della dignità morale e dei diritti costituzionalmente previsti dalla carta.

Il dirigente preposto della ASL Napoli 3 Sud che è intervenuto alla riunione ha confermato il pieno interessamento e la massima attenzione alle problematiche sollevate dai lavoratori, tanto per la corretta gestione del servizio, che incide direttamente sulla qualità delle prestazioni offerte all’utenza, quanto per la necessità di creare un clima lavorativo di responsabilizzazione e reciproco affidamento.

L’USB nel ribadire il proprio auspicio circa il subentro della committenza nel pagamento diretto delle retribuzioni, ritiene che l’internalizzazione delle attività possa essere l’unica soluzione a garanzia del corretto espletamento del servizio e del miglioramento costante della qualità dello stesso.

L’USB, in conclusione, nel rilevare l’assenza ingiustificata della società THE QUEEN e la conseguente impossibilità di comporre la vertenza, pur a fronte delle rassicurazioni fornite dalla committente ASL, conclude la riunione con un esito negativo.

L’Unione Sindacale di Base proclamerà nelle prossime ore una prima azione di sciopero della durata di quattro ore, accompagnate da ulteriori mobilitazioni sindacali tese ad accendere i riflettori sulle modalità di gara nel comparto sanità, non del tutto in linea con precise direttive nazionali volte a conseguire risparmi e qualità di servizio maggiori, i cui ribassi vengono fatti sulla pelle dei lavoratori.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni