PIANURA, CHI HA INTERESSE A FOMENTARE L'ODIO?

QUANDO LA DISPERAZIONE DIVENTA STRUMENTO DELL'AFFARISMO POLITICO

Napoli -

Gli incidenti verificatosi al termine della manifestazione antirazzista, svoltasi a Pianura il 29 settembre, dimostrano, per come si sono svolti i fatti, che qualcuno ha interesse ad alimentare odio ed incomprensione tra residenti ed extracomunitari. Donne e uomini accomunati dal disagio abitativo. Una squallida operazione politica - affaristica che, abusando delle legittime richieste di vivibilità  urbana, fomenta l’odio razziale. Chi trae profitto da una situazione che va avanti da oltre 10 anni? Che fine hanno fatto soldi e progetti destinati al recupero dell'area e alla sistemazione dei rifugiati politici?

Aboubakar Soumahoro dell’RdB/CUB immigrati ha dichiarato:

“lo stato di degrado del quartiere Pianura che colpisce sia gli immigrati e sia le famiglie disagiate, non deve essere pagato dai cittadini di colore, ma va imputato unicamente alle istituzioni locali e all’amministrazione comunale di Napoli, le quali sono in grande ritardo sui progetti di riqualificazione urbanistica delle periferie”.

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati