San Giorgio a Cremano, assunti tutti i lavoratori dell'assistenza alle fasce deboli della città. USB: Una vittoria importante per i lavoratori e la città

Napoli -

Dopo anni di lotte, mobilitazioni, scioperi, presidi e assemblee pubbliche, si conclude finalmente la vertenza dei lavoratori addetti ai servizi sociali sul territorio di S. Giorgio a Cremano che, con profondo senso di responsabilità, hanno continuato a lavorare nonostante la società avesse bloccato da molti mesi il pagamento degli stipendi.

L’affidamento dei servizi di assistenza domiciliare per disabili, anziani non autosufficienti, trasporto scolastico e mensa per conto del comune di San Giorgio a Cremano, al Consorzio Luna e AIDO ed il conseguente passaggio di tutte le operatrici e degli operatori del settore, segna un momento di serenità operativa che deve rappresentare la svolta per il rilancio e l’aumento delle attività di welfare sull’intero territorio.

L’USB da sempre presente su questi temi continuerà a rivendicare  il diritto alla stabilizzazione delle attività al servizio ai cittadini e il completamento delle ore di lavoro delle operatrici e degli operatori che da anni mettono a disposizione la propria professionalità in modo precario e con un orario di lavoro ridotto.

Siamo certi che siano maturi i tempi per una seria assunzione di responsabilità in attività importanti e vitali per la collettività ed auspichiamo che il confronto tra le parti, sindacato, Azienda e Amministrazione Comunale continui con le caratteristiche inclusive finora attuate e si concretizzi nel rispetto del Contratto Collettivo di Lavoro e nel miglioramento costante dell’offerta dei servizi alle fasce deboli della Città.

Esecutivo Confederale e Coordinamento Provinciale USB
Rosario Maresca e Aniello Siano

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni