Sciopero ANM, si ricorda il collega dell'ATC di Capri Emanuele Melillo prematuramente scomparso

Nazionale -

I lavoratori dell'ANM, anche in occasione dello sciopero di oggi, hanno voluto ricordare il collega dell'ATC di Capri Emanuele Melillo, prematuramente scomparso ieri nell'esercizio delle sue funzioni.

 

"Emanuele era un autista di autobus di linea, un lavoratore precario che aveva un contratto a tempo determinato.

Già padre, aveva da poco scoperto che la compagna gli avrebbe dato un altro figlio.

 

Un napoletano che faceva il pendolare tutti i giorni per Capri.

 

La nuova ondata di turismo, la bella giornata e soprattutto il guasto della Funicolare era un qualcosa a cui Emanuele, esattamente come tutti i suoi colleghi, era purtroppo abituato.

Forse avrà avuto un malore, ma adesso è presto per dirlo.

Resta una enorme tragedia che, paradossalmente, poteva essere ancora più grande.

 

Noi oggi possiamo solo piangere, ma da domani dovremo riflettere ed analizzare quella che qualcuno, a causa della viabilità e dell'obsolescenza dei mezzi, ha definito una tragedia annunciata".

 

Il nostro dovere è non dimenticare.

Il nostro dovere è sostenere la famiglia adesso.

Il nostro dovere è continuare a chiedere migliori condizioni di lavoro, di viabilità e di qualità degli autobus.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati