SE REPRIMERE DIVENTA "UN FARE QUOTIDIANO"

L’USB SARÀ ATTENTA E VIGILE, COME SEMPRE, RISPETTO ALLA RIVENDICAZIONE DEI DIRITTI DEI MIGRANTI DEL BRIN E DI TUTTI GLI ALTRI

Napoli -

Il buongiorno si vede dal mattino e per questa giunta non è un bel giorno!!!

Martedì mattina, come già successo per i BROS, la polizia municipale porta a segno l'ennesimo atto repressivo,su indicazione di palazzo s.giacomo, ai danni degli immigrati.

sgombrato via BRIN ,dove da oltre 16 mesi erano stati spostati 192 immigrati provenienti da via dell'avvenire. Grazie alla monezza qualcuno si ricorda di loro!!! Adesso il loro alloggio serve per mettere la monezza!! Verrebbe da chiedersi :immigrati=monezza? No! peggio! prima la monezza dopo gli immigrati!!!! Il bliz dei vigili a via brin è servito affinchè quei capannoni potessero essere utilizzati come sito di trasferenza. Cacciati gli immigrati trovati dentro, fermato in comando con azione repressiva e violenta MOAMED,responsabile dell'associazione del burchinafase,

questa associazione insieme ALL'USB aveva concordato con l'assessorato alle politiche sociali una soluzione idonea ,anche se precaria ,che prevedeva la sistemazione a via don bosco dei primi 83immigrati ,ma anche degli altri 40che alloggiavano al brin non sono stati trattati allo stesso modo.

sgombero forzato, aggressioni ai ragazzi migranti e al loro responsabile MOHAMED GOUMBANE con metodi fascisti, uso improprio di gas urticante sul viso di mohamed, tutti gli ingedienti di una reale repressione che ci allarma in città visto le altre emergenze non ancora risolte. Se il sindaco de magistris afferma appena vinto la campagna elettorale: ripulirò Napoli dalla monnezza in meno di dieci giorni, cosa che poi non è successa visto che sono passati oltre due mesi, pensa di gestire la questione immigrati del brin in solo 24 ore, allora caro sindaco ma lei ci è o ci fa?  Programmazione e partecipazione, democrazia e solidarietà questi sono gli ingredienti giusti per governare una città in piena emergenza, ma ci consenta gli immigrati alias esseri umani, non sono la monnezza di napoli e non vanno gestiti in emergenza come i rifiuti.

L’USB SARÀ ATTENTA E VIGILE come sempre rispetto alla rivendicazione dei diritti dei migranti del brin e di tutti gli altri, parteciperà ad ogni tavolo programmatico serio per sanare in città le questioni degli immigrati, nel rispetto prima degli esseri umani poi come uomini liberi da ogni angheria che leda la dignità umana.

USB CAMPANIA

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati