Senza stipendio da tre mesi, a Quarto i dipendenti della GPN pronti allo sciopero

Napoli -

I dipendenti della società GPN srl con sede in Sant’Antonio Abate (Na), ditta che ha in appalto il servizio di raccolta dei rifiuti per conto del comune di Quarto (Na) e non solo hanno deciso di protestare per la mancata erogazione delle spettanze mensili.

I lavoratori della GPN vantano svariate mensilità che si differenziano da 3 a 4 mesi.

Questo è il motivo che ci ha spinto a mobilitarci verso la committente di Quarto, cioè il comune che ha affidato la gestione della raccolta dei rifiuti di Quarto (Na) alla GPN srl.

Chiediamo:

1.      L’immediata erogazione delle spettanze mensili, dato che i lavoratori della GPN – come negli altri indotti e settori – vantano mensilità arretrate;

2.      Denunciamo pubblicamente il comportamento della GPN apertamente antisindacale nei confronti dei lavoratori organizzati con la USB;

3.      Denunciamo pubblicamente la condotta di GPN nei confronti dei lavoratori che, stanchi di essere ricattati – o lavori alle mie condizioni e ti pago quanto voglio! oppure ti trasferisco o peggio! – chiedono di essere pagati e la GPN adotta misure coatte e illegittimamente motivate con provvedimenti di trasferimento dei lavoratori “ribelli”;

4.      Come se non bastasse, i lavoratori sono costretti a lavorare con scarse osservanze delle norme di Sicurezza e di Salute sui Luoghi di Lavoro. Noi vogliamo i nostri diritti e la nostra sicurezza sul posto di lavoro!

La GPN srl dato i suoi trascorsi (solo qualche mese fa un altro lavoratore si è incatenato per il mancato pagamento degli stipendi) costringe i lavoratori a mobilitarsi, per questo chiediamo, al sindaco del comune di Quarto, di intercedere con la GPN per la soluzione immediata del problema stipendi e la convocazione di un tavolo con la partecipazione dell’avvocato A. Sabino come garante e super partes per affrontare tutte le problematiche in oggetto.

Auspichiamo una rapida soluzione alle sacrosante rivendicazioni per evitare ulteriori e clamorose azioni di protesta che potrebbero avere serie ripercussioni sull’erogazione del servizio di raccolta dei rifiuti e creare problemi di ordine pubblico.

IMMEDIATA EROGAZIONE DEGLI STIPENDI, VOGLIAMO I NOSTRI DIRITTI!

INTERNALIZZARE IL SERVIZIO PER UNA SOLUZIONE DEFINITIVA E DURATURA!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni