SI VA VERSO IL RIDIMENSIONAMENTO E LA LIQUIDAZIONE DI ALITALIA I

USB: LAVORATORI NON RIMARRANNO CON LE MANI IN MANO

Napoli -

Il CdA convoca l'assemblea dei soci per il 27 aprile e decide .di

avviare le procedure previste dalla legge ....

Se questo vuol dire che si procede verso il ridimensionamento o

peggio la liquidazione di Alitalia, come forse qualcuno aveva in

testa sin dall'inizio della vertenza, tutti sappiano che i lavoratori

non rimarranno a guardare con le mani in mano e che USB sarà

con loro al 100%.

Quanto affermato dall'azienda per cui .l'operatività dei voli Alitalia

. non subirà modifiche, rimane quindi soltanto un'ipotesi legata

agli sviluppi della vertenza.

Ribadiamo che le alternative ci sono: serve un intervento diretto

dello stato, sino alla nazionalizzazione prevista dalla Costituzione

per costruire un processo di vero sviluppo e serve una riforma

complessiva del settore che preveda regole uguali per tutti, anche

per le low-cost.

Se il governo e le forze politiche si dichiarano oggi contrarie a

questa ipotesi non è certo per questioni economiche (visti i 20 miliardi dati alle banche) e neanche per le normative europee

(tutte chiacchiere visto che anche la UE afferma che sono possibili .misure pubbliche a sostegno di Alitalia.), ma per ragioni

ideologiche e di difesa di un sistema e di una gestione del paese che sta facendo acqua da tutte le parti e che sta distruggendo

una dopo l'altra le aziende italiane.

Il problema quindi non riguarda solo Alitalia ma tante altre aziende, dall'ILVA ad Almaviva, dalla Piaggio alla Coop, e per questo

motivo USB ritiene che le forze politiche ora debbano dire la loro e dichiararsi per il salvataggio e lo sviluppo delle aziende

italiane o per la decadenza strutturale e definitiva del sistema industriale del paese.

Ed è per lo stesso motivo che USB sin dai prossimi giorni si farà promotrice del coordinamento dei lavoratori di tutte queste

aziende proponendo un fronte comune al quale chiamiamo a partecipare anche tutte le forze politiche e sindacali che si

riconoscono nella difesa del lavoro (esclusi perditempo!) e iniziative di lotta a sostegno delle singole vertenze e dell'intero mondo

del lavoro.

I lavoratori Alitalia hanno detto un grande e forte NO alle politiche di privatizzazione, di taglio di salari e di riduzione

dell'occupazione. Hanno detto con coraggio no a Cgil, Cisl, Uil e a tutti coloro che li seguono: a questo punto è necessario

seguire questo esempio e costruire una grande vertenza generale.

USB Unione Sindacale di Base - Confederazione Nazionale

via dell'Aeroporto 129 - 00175 - ROMA - Tel: 06.59640004 - Fax: 06.54070448 - usb@usb.it

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati