USB: LA 148 NON SI TOCCA!

Napoli -

I lavoratori del Trasporto Pubblico Locale Campano stamattina hanno confermato, nuovamente, la loro piena contrarietà all’abrogazione del Regio Decreto 148, il complesso di norme che regola il rapporto di lavoro degli autoferrotranvieri, aprendo la strada ai processi di liberalizzazione e privatizzazione del settore. Dopo il divieto illegittimo ed immotivato del ministro Delrio a farci scioperare oggi, l’ Usb ha indetto lo sciopero nazionale dei lavoratori del trasporto pubblico locale per il giorno 6 luglio.

Anche sull'isola di Capri gli autoferrotranvieri sono scesi in Piazza contro l'abrogazione del regio Decreto 148.

L’Unione Sindacale di Base è stata ricevuta in sede prefettizia e ha consegnato una nota in cui chiede a tutti i Prefetti Campani di farsi carico di perorare presso il Governo lo stralcio dell’emendamento presentato dalla deputata calabrese Stefania Covello (PD), che ha cancellato di colpo il Regio Decreto 148/31 contenuto nella "manovra correttiva", ora al Quirinale in attesa della firma del Presidente della Repubblica Mattarella.

L'USB fa, altresì, presente che tale iter potrebbe rappresentare un serio problema in termini di legittimità costituzionale, lasciando aperti ampi spazi di contenziosi di carattere giuridico legale.

#RD148NONSITOCCA

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati