USB, LA LOTTA PAGA!

DOPO 17 GIORNI DI SCIOPERO AD OLTRANZA , SALVATI I 22 POSTI DI LAVORO DELLA COOPERATIVA SOCIALE PARCHEGGIATORI SAMMARITANI

Caserta -

Alla fine di questi 17 giorni di sciopero ad oltranza, da parte dei Lavoratori della Cooperativa  Sociale Parcheggiatori Sammaritani, al termine di una vertenza estenuante, passata attraverso momenti concitati tali da richiedere d'urgenza l'intervento delle forze dell'ordine, senza mezzi termini, possiamo oggi proclamare, con stanchezza immane ma con infinito orgoglio, che i lavoratori hanno vinto! 

1) Scongiurati i propositi di licenziamento e di riassunzione solo del 50% della pianta organica. 22 contratti nella nuova Cooperativa per tutti e 22 i lavoratori della vecchia Cooperativa "Parcheggiatori Sammaritani", che legano gli stessi all'appalto per tutta la durata dello stesso, più eventuali proroghe

2) Rispediti al mittente i tentativi di dividere i lavoratori, proponendo ad alcuni la contrattualizzazione, nella speranza che questi stessi accettassero, escludendo i più "scomodi" o meglio i più sindacalizzati

3) Miseramente fallita l'offensiva padronale tesa ad escludere il sindacato (l'Unione Sindacale di Base - Lavoro Privato di Caserta) dall'ambito della trattativa ed in generale dall'assetto della nuova Cooperativa affidataria del Servizio (Cooperativa Sanpaolo), in quanto la compattezza e la determinazione dei lavoratori, hanno, di fatto, ribaltato i rapporti di forza, costringendo i padroni, che all'inizio non volevano neanche incontrarci, ad accoglierci e a chiederci di siglare un'accordo

4) Scongiurata l'evenienza della delocalizzazione dei lavoratori su cantieri diversi da quello di Santa Maria Capua Vetere, cosa che avrebbe determinato la divisione di tale compatto sodalizio tra uomini liberi

5) Evitata ogni penalizzazione reddituale per i lavoratori dipendenti, come da accordo sindacale siglato, che pur facendo concessioni sulla flessibilità oraria, ha garantito livelli e professionalità, oltre che il "passaggio di cantiere" degli scatti di anzianità maturati

 Certamente vanno infinitamente ringraziate tutte quelle persone e quei cittadini, indifferentemente dall'affiliazione alle compagini dell'Amministrazione Comunale, dell'opposizione o della maggioranza cittadine o meno, che, in forza della loro sensibilità democratica hanno saputo porre orecchio alle istanze dei lavoratori ed intervenire secondo i propri livelli di competenza; nonostante tutto, tirando davvero le somme, i Lavoratori non hanno che da ringraziare loro stessi, le loro braccia, le loro gambe, i loro corpi, le loro spalle, capaci, in questi giorni di estrema sofferenza, di sobbarcarsi tutto l'onere e l'onore di una lotta immane per la sopravvivenza, con l'orgoglio spontaneo di chi, pur consapevole di essere in procinto di perdere ogni cosa, ha saputo rifiutare più volte ogni proposta padronale di assunzione che non comprendesse tutti i lavoratori precedentemente impiegati sul cantiere.

  A loro, più che ad ogni altro, va il ringraziamento di tutti, per aver saputo dare dignità e corpo concreto allo spirito della rivendicazione del sacrosanto diritto al lavoro. Certo, alla fine, la politica non ha decretato, come avremmo desiderato, la "cacciata" dei privati dal comparto degli appalti pubblici cittadini. Nonostante tutto è anche vero il contrario: ovvero che i privati, pur avendo operato per lungo tempo nel senso dell'estromissione del sindacato dalla trattativa e dalla nuova Cooperativa, si vedono spuntar fuori di nuovo, sempre nella nuova  Cooperativa, una struttura sindacale ancora più compatta e forte, pronta a rilanciare nuove lotte per il costante miglioramento delle condizioni lavorative. Costretti ancora una volta ad avere a che fare non con deboli singoli lavoratori, ma con un'Organizzazione Sindacale, le cui forze sono state poste ed ancora lo saranno, all'esclusivo servizio dei lavoratori. Così è stato per il passato, così è ancora oggi, così sarà per il futuro. La Lotta, come suol dirsi, continua. I Lavoratori e tutti i Militanti che con essi hanno combattuto in questi giorni, si godano pure questa vittoria, nella consapevolezza nonostante tutto, della necessità del mantenimento dei livelli di guardia per la tutela e la difesa dei diritti acquisiti e di quelli ancora da rivendicare.

 Rafforzare la nostra Lotta ovunque! Dobbiamo Fermarli! LI ABBIAMO FERMATI!

Santa Maria Capua Vetere (CE), 23/02/2012

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati