USB: RISPETTARE LA NORMATIVA SULLA SICUREZZA

L’UNIONE SINDACALE DI BASE ESPRIME NON POCHI DUBBI E PERPLESSITÀ SULLA COMPLETEZZA DELLE CERTIFICAZIONI STRUTTURALI ED AMBIENTALI COMPETENTI L’AZIENDA OSPEDALIERA “S.G.MOSCATI” DI AVELLINO.

Avellino -

L’USB chiede il rispetto della normativa sul tema della sicurezza dell’ Azienda Ospedaliera “S.G.Moscati”

 

L’USB (Unione Sindacale di Base) esprime non pochi dubbi e  perplessità sulla completezza delle certificazioni strutturali ed ambientali indispensabili ed obbligatorie  relative all’Azienda Ospedaliera  “S.G.Moscati” di Avellino.

Legittime e crescenti sono le incertezze ed i sospetti sulle problematiche e criticità correlate agli aspetti della sicurezza per gli utenti e per i lavoratori.

I recenti e ravvicinati episodi, l’allagamento della palazzina amministrativa scoperto all’apertura degli uffici nella mattinata, che ha richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco, il principio di incendio di fine anno, dovuto alla rottura di  una conduttura idrica dimostrano, considerato il periodico ripetersi, evidenti vizi e difetti che non possono essere più banalizzati e peggio ancora sottovalutati considerato il fatto che l’USB da tempo denuncia all’amministrazione una serie di problematiche e criticità e che rappresentano un potenziale pericolo per l’incolumità di utenti e lavoratori.

Ci lascia sbalorditi che tutto ciò accada in una struttura da poco ultimata, che si candida ad essere il fiore all’occhiello della sanità campana.

In tempi di crisi e richiesta di sacrifici per tutti appare assurdo sprecare denaro come ai tempi della cosiddetta “Prima Repubblica” e chi paga e su chi ricadono gli interventi per porre riparo e rimedio a tutto ciò?

Occorre inoltre evidenziare che, avendo avuto il sentore che vi fossero dei problemi legati alla sicurezza, la USB ha da diverso tempo intrapreso un’ attenta analisi di tutte le criticità dell’ospedale chiedendo le relative certificazioni alle figure aziendali preposte, il tutto per far luce sulle reali condizioni della struttura di contrada Amoretta e per fugare ogni ombra di dubbio.

La USB ha avanzato negli scorsi mesi diverse  istanze  inerenti le certificazioni strutturali ed i rilievi ambientali con particolare riferimento all’area adibita a CUP-Ticket (in seguito a diverse segnalazioni da parte di utenti e lavoratori) ed ha constatato, nei fatti, che è in atto una sorta di ostruzionismo contro le legittime richieste avanzate. Da ultimo diffida rimasta inevasa a firma del legale USB avv. Roberto Altavilla, cui ha sortito, quale effetto, solo  una scarna ed evasiva relazione priva di qualsiasi documentazione relativa ai rilievi e misurazioni, ed un’altrettanta evasiva  copia del processo verbale di consegna delle aree di interesse con rilievo grafico, da parte del Direttore Generale del “Moscati” dott. G.Rosato.

Tale atteggiamento appare davvero strano ed inspiegabile per una Direzione che della trasparenza e nitidezza degli atti e delle scelte se ne fa vanto. In  questo specifico caso  genera ed innesca non pochi sospetti e preoccupazioni, che di certo non lasciano presagire nulla di buono, circa la effettiva presenza e/o  bontà della documentazione con le relative certificazioni richieste e non rilasciate.

Pertanto per preservare la incolumità di tutti gli operatori e fruitori della struttura ospedaliera, per evitare inutili speculazioni ed allarmismi, la Unione Sindacale di Base si è attivata per richiedere, in mancanza di urgenti ed immediati riscontri da parte della Direzione alle ultime  sollecitazioni,  l’intervento di tutte le autorità preposte per la verifica della sussistenza ed idoneità dei requisiti di legge e  della relativa obbligatoria certificazione nel  rispetto delle normative vigenti in materia.

Il Coordinatore Provinciale USB - Mario Walter Musto –

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati