USB SULLE PARTECIPATE, LA LOTTA SINDACALE PAGA!

SALVI I LIVELLI OCCUPAZIONALI DELL’INDOTTO PARTECIPATE, GRAZIE ALLA DETERMINAZIONE DELL’ USB!

 

Napoli -

Durante questi mesi nei quali la giunta comunale di Napoli ha lavorato sulla fusione delle aziende della mobilità e, più in generale, sul riordino delle partecipate, una delle più impellenti preoccupazioni che hanno accompagnato la nostra attività sindacale è stata quella di tutelare tutto l’indotto che ruota intorno al comune di Napoli, preoccupazioni che spesso sono state affrontate con lotte anche tenaci e coraggiose, che hanno visto i lavoratori protagonisti.
Partendo dalle realtà che svolgono servizi vari, per passare all’indotto del TPL(serio problema che ci siamo posti sin dal momento in cui fu dichiarato lo stato di crisi del settore)fino all’indotto inteso nella maniera più larga possibile, come è considerata la fabbrica IrisBus e richiamata dallo stesso sindaco De Magistris durante la seduta comunale di ieri.
Alle votazioni era presente anche una delegazione USB, che ha vigilato affinché venisse messo nero su bianco, anche il mantenimento dei livelli occupazionali per tutto l’indotto.
L’impegno preso dalla giunta e da noi pressato per la sua realizzazione, ieri è stato deliberato e votato.
Una vittoria dei lavoratori dell’indotto e di USB che caparbiamente non ha mai mollato la presa!

 

Napoli 30/07/2013

Coordinamento Provinciale

USB Lavoro privato Campania   

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati