LA POLITICA SANITARIA REGIONALE "TAGLIA LA SALUTE MA NON GLI SPRECHI"

MA SI SPENDONO 10 MILA EURO, OGNI 24 MESI, PER RIMUOVERE I MOZZICONI DI SIGARETTE

Napoli -

Nell’ospedale S. Paolo, si incominciano a vedere i “risultati” della nuova politica sanitaria Regionale, basata sul risparmio e sulla riduzione degli sprechi, portata avanti dal Presidente Caldoro, dai commissari straordinari e dai direttori sanitari. Non c’è più l’ambulanza rianimativa, la TAC funziona a singhiozzo, manca il personale nei reparti e dal 1° luglio chiuderà la cassa ticket.

 

Persistono purtroppo ancora alcune eccezioni, come i 10 mila euro che si spendono ogni due anni per rimuovere i mozziconi depositati all’interno della rete, posta da oltre 8 anni sotto ai balconi dei reparti dell’ospedale S. Paolo, per proteggere la caduta di calcinacci, come è avvenuto in questi giorni.

 

Una spesa che si poteva utilizzare per rifare la tonaca ai balconi da tempo.

 

 

Napoli, 16/06/11

 

 

 

R.d.B/USB ASL NA 1 Centro

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati